Finalmente giunti al quarto live cyberpunk, anche ribattezzato: “la fine del primo capitolo”. Ne sono successe di tutti i colori per la city, ovviamente per colori intendo, raggiri, sangue, sparatorie, altro sangue, si insomma l’ordinaria amministrazione di chi vuole stare sul filo del rasoio.

Ma andiamo per ordine perchè questo evento cyberpunk sarà un pochino differente dagli altri. Come i giocatori più svegli e dagli occhi potenziati avranno notato, ogni live è stato incentrato sia su vicende particolari che delineato verso certe tipologie di professioni all’interno del gioco, in modo da offrire a tutti il proprio spazio e presentare bene anche le professioni che ancora sono meno giocate.

La situazione senza spoiler

E’ da parecchio che qualcosa bolle in pentola, per far traboccare l’acqua o meno si stanno vedendo diversi espedienti, tra cui alimentare la fiamma con più gas, versare altra acqua, prendere a bastonate la pentola o riempirla di piombo per ridurla ad un colabrodo. Ma la cosa più importante è che siamo difronte alla sagra del pentolame sul fuoco e come avrete ben capito, le pentole che stanno per sbuffare il vapore sono molteplici e potrebbero riversarsi in un unico gigante pentolone.

A corti discorsi

Ci sarà un grosso evento corporativo a breve, roba che riguarda la finanza, progetti, proiezioni si insomma numeri, cibo, donne, gente che conta e informazioni. L’annuncio sembra essere così grosso che i giornalisti fremono per poterne scrivere ma sanno che rompere il silenzio stampa porterà sicuramente a conseguenze poco piacevoli.

La city è in fermento soprattutto attorno al Grand Hotel Plaza, strade pattugliate, spazio aereo interdetto. Preparazione grossa per grosse cose, non c’è che dire. Nel frattempo c’è chi si fa bello per l’evento e si preoccupa che niente vada storto ne per lui che per i suoi invitati.

RSVP – E’ richiesta eleganza

ARTICOLI SIMILI