Archivio Mensile:marzo 2015

0 414
dominion_gdvludica.it
fgbfg

Dominion è un semplice gioco di carte non collezionabili caratterizzato da meccaniche intuitive e da un’alta rigiocabilità, dato l’elevato numero di carte presenti nel solo set base.

Ambientazione

Il gioco mette i giocatori nei panni del monarca di un piccolo regno desideroso di ampliare i propri possedimenti e la propria ricchezza. Partendo con poche monete e con qualche proprietà (che costituiscono il proprio mazzo iniziale), i giocatori dovranno adoperarsi al meglio per sfruttare ciò che possiedono e acquistare nuovi tesori, province e personaggi del regno. Al termine del gioco, solo il monarca con il maggior numero di Punti Vittoria nel proprio dominio sarà il vincitore.

Svolgimento del gioco

Dominion è un gioco di carte di costruzione di un mazzo, che rappresenta il regno. I giocatori competono per raccogliere il mazzo di maggior valore, definito dall’ammontare totale di punti vittoria.

Ci sono quattro tipi principali di carte:

Carte punti vittoria
che hanno un valori in punti vittoria che viene totalizzato alla fine del gioco per determinare il vincitore, ma che in genere non hanno alcun valore durante il gioco.
Carte maledizione
simile alle carte vittoria, ma con un valore negativo che conta contro il giocatore alla fine del gioco.
Carte tesoro
giocate nella fase di acquisto per generare monete (e alle volte con altri effetti).
Carte regno
queste possono essere carte azione che generano effetti durante il turno di un giocatore, permettendogli di ottenere altre carte, monete, acquisti o azioni, per liberarsi di carte o per influenzar gli altri giocatori. Carte azione che generalmente influenzano negativamente gli altri giocatori e carte reazione che possono essere giocate fuori dal proprio turno per reagire a un certo evento, come una carta attacco giocata da un altro giocatore.
Alcuni tipi di carte sono ibridi dei tipi indicati sopra, come carte regno-vittoria che possono essere giocate durante il turno di un giocatore, ma che conferiscono anche un certo numero di punti vittoria.

Il gioco viene sempre preparato con gli stessi mazzi base: tre mazzi di carte vittoria (Tenute che valgono un punto vittoria, Ducati che ne valgono tre e Province che ne valgono sei), un mazzo di carte maledizione e tre mazzi di carte tesoro (monete di rame, di argento e d’oro). A questi vengono aggiunti dieci mazzi di carte regno, che sono principalmente carte azione. Il regolamento offre degli insiemi possibili di carte regno da usare, ma i giocatori possono scegliere a piacere o anche in modo casuale. Infine ogni giocatore riceve lo stesso mazzo iniziale di dieci carte: sette monete di rame e tre carte vittoria Tenuta. Ogni giocatore mischia il proprio mazzo e pesca una mano di cinque carte.

Al proprio turno ogni giocatore esegue le seguenti fasi:

Fase azione
il giocatore può giocare una carta azione e ne segue le istruzioni. Poiché alcune carte azioni generano ulteriori azioni, il giocatore potrebbe eseguire una sequenza di più carte azioni, che generano monete, acquisti o altri benefici. Carte azioni non giocate non hanno effetti nel resto del turno.
Fase acquisto
Il giocatore inizia la fase con un acquisto, più eventuali altri acquisti generati durante la fase azione. Per acquistare le carte il giocatore può usare le carte tesoro in mano per generare monete, così come le monete ottenute nella fase azione. Il giocatore può comprare un numero di carte dal tavolo pari al numero di acquisti disponibili, tutte le carte hanno un prezzo in monete indicato in basso a sinistra. Le carte comprate vengono aggiunte alla pila degli scarti del giocatore (che sarà mischiata in un nuovo mazzo quando quello corrente sarà esaurito). Un giocatore non è obbligato a usare tutti gli acquisti, né a spendere tutte le monete, ma monete e acquisti inutilizzati non vengono conservati per il turno successivo.
Fase di pulizia
Il giocatore scarta tutte le carte ancora in mano e quelle che ha giocato nelle fasi precedenti nella pila degli scarti, quindi pesca una nuova mano di cinque carte dal suo mazzo.

Ogni volta che un giocatore deve pescare una carta dal suo mazzo, ma questo è esaurito, mischia la pila dei suoi scarti e la usa come nuovo mazzo. Alcune carte indicano di “eliminare” le carte, queste sono rimosse dal gioco permanentemente. Nel gioco base eliminare le carte è la sola maniera di impedire a delle carte indesiderate di essere rimischiate nel mazzo. Alcune delle carte delle espansioni forniscono altre maniere di rimuovere carte dal proprio mazzo.

Il gioco termina quando si verifica una delle due condizioni seguenti: il mazzo delle carte Provincia (le carte vittoria di maggior valore nel gioco base) è stato esaurito oppure tre altri mazzi sono stati esauriti. In quel momento i giocatori contano il numero di punti vittoria in mano, nel loro mazzo e nella loro pila degli scarti e il giocatore con il maggior numero di punti vittoria è il vincitore. Giocando con le espansioni possono essere introdotte altre condizioni di vittoria, ma generalmente sono basate su quando un certo tipo di carte è esaurito.

dominionbox_gdvludica.it

0 609
munchkin_gdvludica.it

Munchkin è un gioco di carte non collezionabile, parodia dei giochi di ruolo che prende di mira i giocatori immaturi, il cui scopo è vincere (in un gioco di base non competitivo) o interessati solo a sviluppare le capacità di combattimento dei propri personaggi a scapito dell’interpretazione o dello sviluppo della storia.

Nel 2001 Munchkin ha ricevuto l’Origins Award come miglior gioco di carte tradizionale.

Si può giocare a Munchkin anche in due persone, ma il numero minimo consigliato è tre, il limite massimo è 6. Per giocare è necessario un normale dado a sei facce. Dopo il successo di Munchkin, sono state pubblicate alcune espansioni.

In ogni turno di una partita a Munchkin, un giocatore scopre una carta porta (apre una porta) se la carta è un mostro lo combatte: somma al suo livello (minimo 1) tutti i bonus che gli conferiscono gli oggetti (come L’altro anello o il Titolo davvero impressionante) e confronta il risultato con il livello del mostro, il tutto può essere influenzato da pozioni (come la Pozione esplosiva del gelo), i potenziamenti solo per mostri (come Antico o In linmunchkin_gdvludica.itgerie) e da aiuti di altri personaggi (in cambio di qualcosa); se il giocatore vince lo scontro guadagna (minimo) un livello e prende i tesori del mostro (pescando il numero di carte Tesoro indicate), altrimenti deve tentare la fuga (si fugge con 5 o 6) : nel caso in cui non riesca a fuggire gli succedono le brutte cose indicate nella carta del mostro. Se invece non è stato scoperto un mostro, il giocatore perquisisce la stanza (pescando una carta Porta).

Lo scopo del gioco è raggiungere il 10º livello, ma esiste la variante epica che pone come obiettivo il 20º livello. Oltre agli scontri e agli imprevisti sopra citati si devono aggiungere le Maledizioni e i poteri delle Classi e delle Razze dei personaggi.

munchkin_gdvludica.it