Boardgame

0 535

Citadels è ambientato in un mondo fantasy medievale che vede i giocatori impegnati nella costruzione della propria cittadella. Turno dopo turno, i giocatori accumuleranno dell’oro da investire nella costruzione di nuovi quartieri, ma per farlo dovranno impersonare i più potenti personaggi della città, come il Condottiero, il Ladro o l’Architetto, cercando di sfruttare le loro doti e abilità a proprio vantaggio.

Regole:

All’inizio della partita a Citadels ciascun giocatore riceve due gettoni d’oro e quattro carte quartiere. Il giocatore più vecchio riceve inoltre la pedina rappresentante la Corona del Re. Le carte quartiere vengono mescolate e disposte a formare il mazzo dei quartieri; analogamente anche le carte personaggio vengono mescolate e disposte a formare il mazzo dei personaggi. All’inizio di ciascun turno, sulla base del numero di giocatori, vengono estratte casualmente alcune carte dal mazzo dei personaggi: queste carte non vengono usate per il turno corrente. A questo punto, il giocatore che detiene la Corona del Re, sceglie segretamente una carta personaggio, dopodiché passa il mazzo al giocatore alla propria sinistra che farà altrettanto.

Personaggi:

Nel gioco base sono presenti 8 personaggi diversi, ciascuno contraddistinto da un numero (ordine in cui verrà chiamato dal Re) e da un’abilità speciale.

  1. Assassino: assassina un personaggio e gli fa saltare il turno.
  2. Ladro: ruba l’oro a un personaggio. Il ladro non può derubare il personaggio bersaglio dell’assassino né l’assassino stesso.
  3. Mago: scambia la mano con quella di un altro giocatore oppure rimette le carte nel mazzo per pescarne altrettante.
  4. Re: riceve una moneta d’oro per ogni quartiere nobiliare, guadagna inoltre il segnalino corona quando viene chiamato.
  5. Vescovo: riceve una moneta d’oro per ogni quartiere religioso. I suoi quartieri non possono essere distrutti dal condottiero
  6. Mercante: riceve una moneta d’oro per ogni quartiere mercantile. Riceve inoltre una ulteriore moneta d’oro quando viene chiamato.
  7. Architetto: pesca due ulteriori carte e puoi costruire fino a tre quartieri.
  8. Condottiero: riceve una moneta d’oro per ogni quartiere militare e può distruggere gli altri quartieri pagando il costo del quartiere -1

Dopo che tutti i giocatori hanno scelto il proprio personaggio, il turno può cominciare. Il giocatore con la pedina della Corona chiama in ordine, uno alla volta, i diversi personaggi (seguendo il numero che li contrassegna). Quando un personaggio viene chiamato, il giocatore che lo ha scelto rivela la propria carta e procede con il proprio turno. Nel proprio turno un giocatore deve compiere una delle seguenti azioni:

  • Pescare 2 carte quartiere, tenerne una e scartare l’altra;
  • Pescare 2 gettoni d’oro.

Dopodiché il giocatore può:

  • Costruire un quartiere nella propria cittadella, mettendo la carta davanti a se e pagando il costo in oro indicato (non è possibile avere due quartieri identici nella propria città);
  • Inoltre, in qualunque momento durante il proprio turno, il giocatore può utilizzare l’abilità speciale del proprio personaggio (è possibile utilizzare l’abilità del personaggio una sola volta).

Se nessun giocatore ha scelto il personaggio chiamato, si passa al personaggio successivo. Dopo che tutti i personaggi sono stati chiamati, il turno di gioco termina; tutte le carte personaggio vengono rimescolate e si passa a un nuovo turno. Durante il turno di gioco, quando viene chiamato il Re, la Corona passa immediatamente al giocatore che ha scelto tale personaggio. Toccherà a costui continuare a chiamare gli altri personaggi (e a scegliere per primo la carta personaggio nel turno successivo) fino a che la pedina non sarà passata a un altro giocatore.

Fine del Gioco:

Il gioco termina alla fine del turno nel quale un giocatore ha costruito il proprio ottavo quartiere. Terminato il gioco si passa alla valutazione del punteggio raggiunto. Ciascun giocatore riceve:

  • 1 punto per ogni moneta d’oro rappresentante il valore di ciascun quartiere della propria città;
  • 2 punti se possiede 8 quartieri;
  • 2 punti addizionali se è stato il primo giocatore a costruire 8 quartieri;
  • 3 punti se possiede almeno un quartiere per ciascun colore.

Il giocatore che ha ottenuto il punteggio più alto vince la partita.

0 836

I Coloni di Catan è un gioco da tavolo tedesco per 3 o 4 giocatori che simula la colonizzazione di un’isola utilizzando le risorse ivi presenti.

All’inizio del proprio turno ogni giocatore tira due dadi a 6 facce ed i giocatori che hanno una colonia o una città posta sui vertici di un territorio contrassegnato dal numero ‘lanciato’ con i dadi riceve una carta risorsa del tipo associato al territorio stesso.

Se esce il numero 7 tutti i giocatori che hanno più di 7 carte risorse in mano devono scartarne la metà arrotondando per difetto e il giocatore che ha tirato il 7 può spostare il segnalino bandito su un territorio a scelta, pescando inoltre una carta risorse da uno dei giocatori che ha una colonia sul vertice di quel territorio.

Il bandito blocca la creazione di risorse da quel territorio finché non viene spostato (tirando un altro 7 o usando una carta cavaliere).

Utilizzando le risorse ottenute il giocatore può:

  • Costruire una strada, che è posta su un lato di un esagono e deve essere adiacente ad una propria colonia o città. Costo: 1 argilla + 1 legno
  • Costruire una colonia. Deve essere adiacente ad una propria strada e distante almeno due lati di esagono da una qualunque altra colonia o città. Costo: 1 argilla + 1 legno + 1 pecora + 1 grano
  • Migliorare una colonia trasformandola in città. La città dà diritto ad avere il doppio delle risorse se esce il numero di un territorio confinante. Costo: 2 grani + 3 rocce.
  • Pescare una carta sviluppo. Le carte sviluppo permettono di giocare dei cavalieri (che permettono di spostare il bandito), dare dei punti vittoria, permettere la costruzione di strade, o rubare risorse agli altri giocatori. Costo: 1 grano + 1 pecora + 1 roccia

Durante il proprio turno un giocatore può scambiare le proprie risorse con gli altri giocatori (ad esempio scambiare una roccia in cambio di una pecora ecc..). Proprio la continua interazione tra i giocatori è una delle componenti più importanti e divertenti di questo gioco.

Inoltre se un giocatore possiede una colonia o città situata su un porto può commerciare cambiando le sue carte risorse in altre carte risorse. A seconda del tipo di porto, scambiando due carte di un tipo specifico per una carta risorsa a scelta o tre carte risorsa uguali per una carta risorsa a scelta. Infine in mancanza di porti e di accordi con altri giocatori può comunque scambiare quattro carte risorse uguali per una carta risorsa a sua scelta.

Lo scopo finale del gioco è arrivare a 10 punti vittoria.

Si guadagna 1 punto per ogni colonia costruita, 2 punti per ogni città costruita, 2 punti per chi ha costruito la strada più lunga (almeno 5 segmenti consecutivi) e 2 punti per chi ha giocato più carte cavaliere (almeno 3).

0 369
rampage tabellone

In Rampage avrete la possibilita’ di giocare dei grandi mostri con lo scopo di distruggere la citta’ e mangiarne i suoi abitanti !  Ogni giocatore alla guida di un proprio mostro entrerà in azione in città per distruggere e divorare quanto è possibile con tutte le armi in suo possesso. Armi che punteranno tutto sulla destrezza e sulla capacità polmonare dei giocatori, ed il perché è presto detto dando uno sguardo alle meccaniche.

Per essere un mostro davvero cattivo potrete:jpg

  • Colpire i meeples e gli edifici con la schicchera a disposizione del mostro.
  • Distruggere i palazzi lasciando cadere il mostro sopra di essi e liberando i meeples contenuti.
  • Soffiare sui meeples e sugli edifici.
  • Colpire gli altri mostri per strappargli i trofei.

 

rampage contatore fuga

Per ogni sei meeples divorati viene ottenuto un punto così come per ogni piano di palazzo distrutto. I meeples che riescono a “fuggire” e a mettersi in salvo generano effetti speciali sulle capacità dei mostri, positivi o negativi in base alla tipologia di persone che sono scappate (ce ne sono sei diverse).

 

 

Personalizzare i mostri

Ogni mostro all’inizio del gioco viene personalizzato assegnandogli delle carte pescate casualmente che gli conferiranno poteri speciali, alcuni sempre attivi, altri da usare una volta per partita.

In conlcusione Rampage è un gioco dal carattere goliardico lontano kilometri da turni super ragionati in attesa che il vostro avversario faccia la sua mossa, giocato con le persone giuste vi porterà a 60 minuti di puro divertimento!

 

rampage box

0 316

Nell’arcipelago delle Cicladi, al largo delle coste di una divisa Grecia, le grandi città (Sparta, Atene, Corinto, Tebe e Argo) stanno crescendo e dandosi battaglia l’un l’altra per stabilire la loro supremazia, sotto lo sguardo benevolo degli Dei.

In Cyclades ogni giocatore controlla una città-stato dell’antica Grecia, il cui scopo è dominare l’arcipelago delle Cicladi tramite controllo militare, delle rotte commerciali e delle metropoli. Dimostrate la supremazia della vostra città diventando il primo giocatore ad avere 2 Metropoli alla fine di un ciclo (turno).

Per raggiungere l’obiettivo i giocatori potranno avvalersi di truppe, flotte e dell’aiuto di creature mitologiche; tutte le azioni, però, dovranno essere benedette dalle rispettive divinità protettrici (Zeus, Atena, Poseidone e Ares), ingraziandosene i favori con offerte in oro.